Galleria Sinistra
Galleria Destra

''Immacolata Concezione'' del XVIII secolo

pubblicato il 14/08/2014 09:32:45 nella sezione "Catalogo"

Al Museo d’Arte Moderna Ugo Carà di Muggia la mostra personale di Claudio Mario Feruglio
friuli-venezia giulia (trieste) muggia

pubblicato il 06/08/2014 09:35:18 nella sezione "Arte Contemporanea"
Muggia - Museo d’Arte Moderna Ugo Carà
06 agosto 2014 - 24 agosto 2014
A cura di Marianna Accerboni

"Si inaugura alle ore 19 al Museo d’Arte Moderna Ugo Carà di Muggia la mostra personale dell’artista udinese Claudio Mario Feruglio intitolata 'In ascolto'


Organizzata dal Comune di Muggia – Assessorato alla Cultura e introdotta sul piano critico dall’arch. Marianna Accerboni, la rassegna è realizzata in collaborazione con l’Associazione AURA e la Casa Comune della Cultura Europea: in mostra una trentina di opere scelte, realizzate dal Maestro dal 2002 al 2014 ad acrilico su tela e incentrate sulla poetica del silenzio, tema a lui particolarmente caro, che l’artista intreccia - scrive Accerboni - con profondo sentire, tecnica ineccepibile ed eleganza al tema della natura e a un’intima sensibilità religiosa, la quale pervade tutti i suoi lavori.
Sospesi tra rigore, lirismo e percezione dell’infinito, i dipinti di Feruglio risultano affascinanti ma non estetizzanti, piuttosto sono introspettivi con un battito d’ali che tocca e coinvolge il sentire collettivo. Avvalendosi di un cromatismo intenso, impreziosito da molteplici velature e simbiotico in rapporto alle predilezioni espressioniste - prosegue il critico - l’artista costruisce un ponte di luce tra realtà e infinito, tra individuo e universo, con intuizioni poeticamente e intellettualmente elevate, che addolciscono la vitalità graffiante dell’espressionismo secondo una vena neoromantica molto attuale ed emozionante, che ci rende tutti partecipi della sua concentrata introspezione di apertura universale.
Un concetto di silenzio, luce e infinito che suggerisce al fruitore un atteggiamento di riflessione e attesa, la quale trova nella bellezza della pittura e del Creato, nell’immanenza di Dio e nella sua identificazione con la natura stessa, una pausa lontana dal fragore contemporaneo, in cui ancora una volta la figura dell’Artista si pone come antesignano e delicato interprete dell’armonia e dell’essenza dell’universo.
Di Feruglio hanno scritto autorevoli personalità del mondo della cultura e dell’arte, rilevando come nelle sue opere si manifesti il Silenzio e la Luce per farsi proiezione in ognuno di noi. Già Carlo Sgorlon in un importante saggio di qualche anno fa scriveva di Feruglio definendolo “il pittore del silenzio e dell’ascolto sommesso della musica suprema dell’universo”. Non potrebbe essere diversamente per un artista come lui che, nel corso della sua attività, dalla formazione accademica a oggi, ha realizzato opere uniche modulandole secondo un linguaggio che invita all’ascolto interiore. “Per fare pittura” scrive di sé il Maestro “ho bisogno di silenzio, di rapportarmi con il silenzio, di sentire la voce dell'anima, di sentire la voce della natura, di cogliere l'essenza. Ho bisogno di ascoltarmi per creare e di ascoltare per essere stimolato al gesto pittorico. Di sintonizzarmi all'ascolto di quella voce che proviene da lontano, che ti interroga con i suoi profondi silenzi, il più delle volte questa voce ti ribalta tutti i piani. Sono felicissimo quando penso che non mi appartengo, ma appartengo a un progetto più grande di me, che non so neppure io dove mi condurrà, sicuro comunque in un cammino di luce. Mi sento dentro la pittura con tutta la forza della vita, una pittura impressa nel mio sangue, che si smaterializza per donarsi agli altri. Una pittura ricevuta come dono gratuito, compagna fedele, musica visiva che si fa comunione di pensiero”.

Claudio Mario Feruglio (Udine 1953) si è formato all’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida del Maestro Edmondo Bacci. Da oltre quarant’anni è presente sulla scena della ricerca artistica internazionale, nel cui ambito ha maturato risultati che gli hanno meritato significativi riconoscimenti da parte del pubblico e della critica, tra cui il Premio nazionale San Fedele a Milano. Ha al suo attivo qualificate mostre personali e collettive in gallerie private e istituzioni pubbliche in Italia, Austria, Germania, Svizzera, Principato di Monaco, Slovenia, Croazia, Bosnia Herzegovina, Francia, Polonia, Finlandia, Spagna, Gran Bretagna, Turchia, Giappone, Cina, Brasile, Australia.
Nel 1995 ha partecipato su invito alla 46° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia nell’ambito della rassegna-evento collaterale Memorie e Attese 1895 – 1995 a Strà (PD) con il gruppo Le Voci del Silenzio e nel 2007 alla 52° Biennale veneziana nell’ambito dell’evento collaterale P3 Performative Paper Project svoltosi a Tolmezzo (UD).
In qualità di operatore culturale si dedica all’organizzazione di eventi espositivi in numerosi centri italiani ed esteri, per enti pubblici e privati, tra i quali il Museo Regionale di Arte Sacra Contemporanea di Sesto al Reghena. Nel 2005 ha realizzato con il regista Gianni Fachin un cortometraggio dal titolo Il mistero e la luce, in cui racconta la propria poetica interiore incentrata sul silenzio. E’ presidente di Aura, Associazione Artistico Culturale del FVG che promuove scambi tra artisti d’Europa, ed è fondatore della Casa Comune della Cultura Europea.
E’ stato invitato alle grandi mostre Maestri del paesaggio, protagonisti del ‘900 in FVG (2010) e Maestri del novecento (2011), svoltesi al Museo nazionale di Palazzo de Nordis di Cividale del Friuli; alla 6° Triennale d’arte sacra contemporanea di Lecce (2012), nella Cripta della Cattedrale di Caltanissetta (2012), alle mostre Affordable di Milano (2012) e Roma (2013), al 40° Premio Sulmona (2013); ad Albissola Marina (SV) per la mostra itinerante dedicata al 90° del giornale L’Unità (2014). Sue opere figurano in diverse collezioni pubbliche, private in Italia e in Europa e in luoghi di culto. Della sua arte si sono interessati autorevoli personalità del mondo della cultura, critici, storici dell’arte, filosofi, scrittori e teologi.
Una mostra, questa di Muggia, ricca di valori, che non mancherà di richiamare appassionati e cultori d’arte per vivere e condividere momenti di pace e di serenità, di cui oggi si avverte vivamente la necessità.

Leggi per intero ...

A Camerano "Cercatori di libertà" al Caleidoscopio Festival delle Arti
marche (ancona) camerano

pubblicato il 06/08/2014 09:22:53 nella sezione "News"
Camerano (AN) - Caleidoscopio Festival delle Arti
3 agosto 2014 - 18 ottobre 2014

"Lo scenario del Parco Regionale del Conero, il centro storico di un borgo marchigiano, un unico percorso espositivo dal Seicento al contemporaneo per chi è "cercatore di libertà"

"Cercatori di libertà" è questo il tema della prima edizione di Caleidoscopio Festival delle Arti che ha preso vita il 28 giugno con l'inaugurazione della mostra Un Capolavoro di Carlo Maratti per Camerano. Rebecca ed Eliezer al Pozzo (fino al 18 ottobre), a cura di Vittorio Sgarbi, che ha 'restituito' alla città, anche se per un periodo limitato di tempo, un grande quadro del pittore cameranese, prestito della Galleria Nazionale d'Arte Antica in Palazzo Corsini a Roma, esposto nella chiesa di Santa Faustina, voluta dal pittore prima di morire nel 1713.
Immediatamente a seguire, il 12 luglio, ha aperto i battenti la retrospettiva su Quirino Ruggeri (1883 - 1950), artista storicizzato di Albacina nel fabrianese, ospitata nella suggestiva cornice della Grotta Ricotti e nella Sala Matteucci del Palazzo Comunale con importanti provenienze dalle collezioni Eredi Ruggeri e Cavallini-Sgarbi.
Ma è l'arte contemporanea, con la libertà che le è insita, a gettare un affondo sul concept del Festival e a interpretare il tema con Se dico Aria, un progetto a cura di Antonio D'Amico.
Se dico Aria .dici?...Tutti noi che di aria viviamo, siamo chiamati idealmente a completare questa frase. Un elemento impalpabile, trasparente, intangibile, forse l'unico trascendente e immanente al tempo stesso, che fa scaturire innumerevoli e personalissime risposte.
Sei quelle di altrettanti artisti internazionali - Marcello Chiarenza, Chris Gilmour, AngelaGlajcar, Kaori Miyayama, Gianluca Quaglia e Medhat Shafik - chiamati da Antonio D'Amico a rispondere alla domanda attraverso installazioni realizzate site specific per la chiesa di San Francesco.
Come dei veri e propri "cercatori di libertà", gli artisti invitati a Camerano «penetrano nell'aria, lasciandosi invadere da pensieri, sensazioni ed emozioni, per dare nuova forma a pesi di misure reali e contrappesi di dimensioni sognate. Sogni e fantasie danno vita a una caleidoscopica gamma di creazioni percepite nell'aria e attraverso l'aria, avvolgendo lo spettatore in un respiro trascendente, astratto, surreale e contemporaneo», così descrive l'esposizione il curatore della mostra; che prosegue
«Se dico Aria. dico libertà, il desiderio di cercarla senza limiti, senza chiusure, fisiche e mentali e al di là dei luoghi e degli spazi precostituiti. Una mostra dentro una chiesa, non in una città abituata alle mostre d'arte contemporanea, non in un museo. "Aria" vuol dire per me entrare là dove non si è soliti entrare e quindi destare stupore, meraviglia, incanto. Volevo fare una mostra a Camerano nella splendida cornice della Chiesa di San Francesco che abbattesse molti schemi e che portasse tanta gente a vedere l'arte contemporanea con occhi e spirito diversi».
Lo stessa sede della mostra, una chiesa, un luogo di culto in cui si respira un'aria che ha il sapore dell'eternità potrebbe suggerire una prima chiave di interpretazione: potesse parlare al nostro "Se dico Aria . dici?" risponderebbe, "Dio".
Un'altra caratteristica dell'esposizione è la capacità dell'arte di andare oltre ogni differenza, di culto e religione, per rimettere prima di tutto l'uomo al centro di ogni ricerca spirituale.
I sei artisti di religioni diverse hanno accettato senza porsi il problema di esporre le loro installazioni all'interno di una chiesa cattolica: è nata una mostra che si può definire 'ecumenica'.
'Fluttueremo' dalle reti che circonfondono luce di Chiarenza, per la loro naturale traforatura quasi transustanziali all'aria, agli aerei e al pianoforte in cartone di Gilmour, all'installazione sospesa e multi stratificata - realizzata in carta - di Glajcar, a un inedito progetto sul tema della natura di Miyayama, fino all'ultimissimo confronto sperimentale con il paesaggio di Quaglia e le 'colonne di carta' di Shafik.


Leggi per intero ...

Il Ponte Casa d'Aste di Milano seleziona lotti singoli o intere collezioni
lombardia (milano) milano

pubblicato il 17/07/2014 23:26:56 nella sezione "Antiquariato"

Coppia di Idrie decoro calligrafico naturalistico Marca Lanterna, Savona

pubblicato il 17/07/2014 22:49:35 nella sezione "Catalogo"

Wannenes: eccellenti risultati d'asta per l'arte Contemporanea ed il Design

pubblicato il 09/07/2014 08:04:01 nella sezione "Mercato dell'arte"

Guido Vitali:
"L’asta ha premiato tre grandi maestri della pittura italiana del XX secolo, con opere iconiche del loro percorso artistico. La riconoscibilità, unita alla provenienza e ad un inserimento nei cataloghi ragionati, sono le carte vincenti per un interesse costante da parte di un pubblico che sceglie la qualità

Eccellenti performance per le aste di Arte Moderna e Contemporanea e di Design del 18 e 19 giugno, dedicate ai maestri italiani del XX secolo per la prima sessione totalizzando ca. 400.000 euro, e alle grandi firme del design sempre Made in Italy anni ’50 e ’60 per la successiva tornata, registrando 666.608 euro.
Giorgio De Chirico con le sue misteriose Bagnati del 1946, è stato protagonista della serata dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea totalizzando 62.000 euro, mentre la piazza d’onore per una Natura morta è stata per Giacomo Balla con un saggio di bella pittura degli anni Trenta, assai lontana dai futuri clamori avanguardisti, che è stata aggiudicata per 34.720 euro. Le parole ricamate di Alighiero Boetti, ci introducono infine verso un concettuale quanto colorato corto circuito, dove l’artista attraverso l’apparente giustapporsi casuale delle lettere rivendica la propria identità artistica, opera questa aggiudicata per 32.240 euro.
Da sottolineare infine che un corpus di sei opere serigrafate su lastra d’acciaio di Michelangelo Pistoletto del 1962-68, assai vicine alla famose ‘figure riflettenti’ che l’anno reso famoso all’interno del movimento dell’Arte Povera, hanno totalizzato complessivamente 110.360 euro
Per quanto riguarda il Design e le Arti Decorative del XX secolo spicca un bel cassettone in legno di faggio di Gio Ponti realizzato per Giordano Chiesa negli anni ’50, aggiudicato per 34.720 euro, uno scrittoio da camera con toilette in legno di palissandro di Ico Parisi aggiudicato per 17.360 euro e nove sedie in legno e vinilpelle imbottita di Gio Ponti realizzate per Cassina negli anni ’50 aggiudicate per 11.160 euro.
Gilberto Baracco responsabile insieme ad Andrea Schito del Dipartimento Design a Arti Decorative del XX secolo, a conclusione dell’asta ha sottolineato una nuova chiave di lettura:
"I grandi maestri hanno amplificato a livello globale l’interesse per le aste di design, ma il dato più interessante è che il mercato internazionale premia anche la manifattura anonima ma di qualità che ha sempre contraddistinto la produzione italiana


Leggi per intero ...

A Milano va in mostra IL DELITTO QUASI PERFETTO
lombardia (milano) milano

pubblicato il 09/07/2014 07:37:47 nella sezione "Fiere e mostre"
Milano - PAC Padiglione Arte Contemporanea
11 luglio 2014 - 7 settembre 2014

"In occasione della mostra IL DELITTO QUASI PERFETTO, al PAC di Milano dal 11 luglio 2014, gli artisti Gabriel Lester e Jonas Lund realizzano un intervento virale sul sito web del Padiglione milanese: la mostra contagia così tutti gli spazi dell’arte, anche quelli virtuali!


Qualcosa di molto strano infatti sta accadendo sul sito web del PAC: da qualche ora le pagine del sito hanno iniziato ad animarsi prendendo vita senza che l’utente possa controllarle.
L’intervento, firmato dagli artisti Gabriel Lester e Jonas Lund, è una delle opere della mostra IL DELITTO QUASI PERFETTO, a cura di Cristina Ricupero, un’ anteprima del progetto espositivo che prenderà il via al PAC dal 11 luglio 2014, coinvolgendo oltre 40 artisti italiani e internazionali in una riflessione sul rapporto tra arte ed estetica del crimine.

Gabriel Lester (Olanda, 1972,) vive e lavora tra Shanghai e Amsterdam. I suoi lavori più recenti sono per lo più costituiti da prosa e musica elettronica. I suoi studi sul cinema hanno influenzano fortemente la sua ricerca, che tiene in considerazione i media, la relazione spazio-tempo, la tensione narrativa e la soglia di attenzione dell’osservatore.

Jonas Lund (Svezia, 1984) vive e lavora ad Amsterdam. La sua ricerca esplora i meccanismi alla base delle nostre esperienze di condivisione online: realizzando opera che assemblano software, strategie media e tecniche espositive non associate normalmente al contesto online, l’opera di Lund rivela come i cambiamenti determinati da un mezzo di comunicazione, ormai dominante nella nostra epoca, vadano oltre il mezzo in sé.

Promossa dal Comune di Milano – Cultura e prodotta a Milano dal PAC e da CIVITA, la mostra è curata da Cristina Ricupero e arriva in una nuova versione dopo la prima tappa al Witte de With Center for Contemporary Art di Rotterdam, arricchita di nuove opere di artisti italiani.

GLI ARTISTI IN MOSTRA: Saâdane Afif, Kader Attia, Dan Attoe, Dirk Bell, Bik Van der Pol, Jean-Luc Blanc, Tommaso Bonaventura, Monica Bonvicini, Ulla von Brandenburg, Aslı Çavuşoğlu, Maurizio Cattelan, François Curlet, Brice Dellsperger, Jason Dodge, Claire Fontaine, Gardar Eide Einarsson, Matias Faldbakken, Keith Farquhar, Dora Garcia, Douglas Gordon, Eva Grubinger, Richard Hawkins, Karl Holmqvist, Pierre Huyghe, Alessandro Imbriaco, Gabriel Lester, Erik van Lieshout, Jonas Lund, Jill Magid, Teresa Margolles, Fabian Marti, Dawn Mellor, Mario Milizia, Raymond Pettibon, Emilie Pitoiset, Julien Prévieux, Lili Reynaud-Dewar, Aïda Ruilova, Allen Ruppersberg, Fabio Severo, Markus Schinwald, Jim Shaw, Noam Toran, Luca Vitone e Herwig Weiser.

La mostra è realizzata con il sostegno di TOD’S, sponsor dell’attività espositiva annuale del PAC, e con il supporto di Vulcano.

Leggi per intero ...

DIVINA BELLEZZA: Il Pavimento del Duomo di Siena Scoperto al Pubblico
toscana (siena) siena

pubblicato il 09/07/2014 07:23:33 nella sezione "News"
Siena - Opera del Duomo
18 agosto 2014 - 27 ottobre 2014

"La magnifica Cattedrale di Siena, a partire dal prossimo 18 agosto, corso il Palio dell’Assunta, fino al 27 ottobre, “scopre” il suo Pavimento a commesso marmoreo straordinario, unico, non solo per la tecnica utilizzata, ma anche per il messaggio delle figurazioni, un invito costante alla Sapienza. Abitualmente, il prezioso tappeto di marmo è protetto dal calpestio dei visitatori e dei numerosi fedeli.

Si tratta del pavimento “più bello…, grande e magnifico”, che mai fosse stato fatto, secondo la nota definizione del Vasari, fra i più noti scrittori d’arte. È il risultato di un complesso programma iconografico realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all’Ottocento. La tecnica adoperata durante i secoli passati è quella del graffito e del commesso con marmi di provenienza locale come il broccatello giallo, il grigio della Montagnola, il verde di Crevole, ecc.
I cartoni preparatori per le cinquantasei tarsie furono disegnati da importanti artisti, quasi tutti “senesi”, fra cui il Sassetta, Domenico di Bartolo, Matteo di Giovanni, Domenico Beccafumi, oltre che da un pittore “forestiero” come l’umbro Pinturicchio, autore, nel 1505, del celebre riquadro con il Monte della Sapienza, raffigurazione simbolica della via verso la Virtù come raggiungimento della serenità interiore.
I visitatori potranno inoltre “deambulare” intorno al coro e all’abside ove si conservano le tarsie lignee di Fra Giovanni da Verona, eseguite con una tecnica simile a quella del commesso, con legni di diversi colori, raffiguranti vedute urbane, paesaggi e nature morte.
Il percorso completo OpaSiPass permette, oltre alla visita del Pavimento in cattedrale, quella al Museo dell’Opera ove si potranno ammirare, nella Sala delle Statue, i mosaici con i simboli delle città alleate di Siena e le tarsie originali di Antonio Federighi con le Sette età dell’Uomo. Nella Sala dei Cartoni, il cui ingresso fiancheggia la magnifica Maestà di Duccio, è visibile la celebre pianta del Pavimento del Duomo delineata da Giovanni Paciarelli nel 1884, che permette di avere un quadro d’insieme delle figurazioni e dell’itinerario che, dall’ingresso, conduce fino all’altar maggiore. Il percorso integrato prevede anche l’accesso alla cosiddetta “Cripta”, sotto il Pavimento del Duomo e al Battistero.
Contemporaneamente, per chi volesse vedere il Pavimento anche dall’alto con la visita guidata, è possibile prenotare l’itinerario Opa Si pass Plus che, oltre all’accesso a tutti i siti museali del Complesso, permette la salita verso la Porta del Cielo. Continua infatti l’apertura straordinaria del magnifico percorso dei sottotetti della Cattedrale, in cui per secoli nessuno è potuto accedere, ad eccezione delle maestranze e degli addetti ai lavori. L’itinerario verso il ‘cielo’ della Cattedrale comincia da una scala a chiocciola inserita dentro una delle torri terminanti con guglie che fiancheggiano la magnifica facciata del Duomo.
Il nuovo “catalogo” relativo alla scopertura del Pavimento della Cattedrale, alla Porta del Cielo, dal titolo Virginis Templum (Siena, Cattedrale, Cripta, Battistero), pubblicato in cinque lingue, guiderà il visitatore all’interno del Complesso monumentale del Duomo. Il libro di Marilena Caciorgna contiene al suo interno un agile “percorso pavimento” graficamente segnato dai motivi ornamentali marmorei bianchi e verde scuro, una “guida” nella “guida”. Anche la pianta del Paciarelli, in maniera stilizzata, è rappresentata insieme alle altre che corredano il libro, quale utile strumento per il visitatore.
Tra i servizi offerti saranno inoltre disponibili visite guidate in cui professionisti del settore, in varie lingue, condurranno i visitatori alla scoperta di questo straordinario capolavoro.
La manifestazione, fortemente voluta dall’Opera della Metropolitana, è organizzata da Opera Gruppo Civita.

Leggi per intero ...

A Roma PUBLIC SPACES: 1° mostra della rassegna URBAN PORTRAITS
lazio (roma) roma

pubblicato il 08/07/2014 08:41:58 nella sezione "News"

A Bergamo ''ART2NIGHT'' la notte bianca che la città dedica all'arte.
lombardia (bergamo) bergamo

pubblicato il 08/07/2014 08:27:28 nella sezione "News"
Bergamo - itinerante
12 luglio 2014

"La divisione Art & Culture di Pro Loco Bergamo organizza Art2night, la prima Notte Bianca dell'Arte della città.


Sabato 12 luglio Bergamo cambierà volto : la città celebre nel mondo per il suo nucleo più antico si mostrerà in tutta la sua bellezza ai suoi abitanti e ai turisti in visita fino a notte inoltrata, rivelandosi un luogo coinvolgente, vitale e stimolante grazie a un'iniziativa dal pregevole valore culturale, capace di sorprendere e di regalare ad ogni sguardo nuove emozioni.
La Notte Bianca dell'Arte arricchirà la stagione culturale dell'estate bergamasca con una proposta all'insegna della bellezza: gli amanti dell'arte e tutti coloro che sentono il desiderio di andare alla scoperta dei tesori che il territorio racchiude avranno l'opportunità di godere di percorsi inusuali, aperture straordinarie, esibizioni artistiche e teatrali. Oltre 40 eventi distribuiti tra Città Alta e Città Bassa.
Art2night si offre come un'occasione speciale e diversa per riappropriarsi dei luoghi della propria città, attraverso palazzi storici, siti archeologici, chiese, teatri, chiostri, cortili e itinerari guidati.
Una notte di cultura e svago all'insegna dell'aggregazione e della condivisione per i cittadini e i turisti a cui offriamo un'occasione in più per scoprire ed apprezzare Bergamo nella suggestiva atmosfera notturna.
Le location aderenti apriranno al pubblico dalle ore 20.00 alle 02.00, concedendo per questa particolare occasione l'ingresso libero o agevolato. I visitatori avranno così modo di ammirare in un contesto esclusivo le più suggestive architetture ed opere d'arte di Bergamo.
L'offerta culturale sarà arricchita da esibizioni e momenti musicali ospitati in alcune location aderenti all'iniziativa, con ingresso libero al pubblico.

Art2night - La Notte Bianca dell'Arte è un evento che parte dal coinvolgimento attivo delle risorse del territorio per guadagnarsi una visibilità di respiro internazionale, anche in vista dell'Expo 2015.
Concetti come la "rete" e il "fare sistema" divengono le chiavi di volta per promuovere arte e cultura in un contesto che trascende sempre di più i confini locali.
Tutti i luoghi in cartellone entreranno a far parte di un'unica cartolina promozionale della città, beneficiando della visibilità offerta da un grande evento di turismo culturale promosso su scala internazionale.

Scarica il Pogramma

Leggi per intero ...

Inaugurata a Chianciano Terme la mostra ‘’Petala aurea’’ raffinata collezione di lamine oro della famiglia Rovati

pubblicato il 05/07/2014
Inaugurata a Chianciano Terme la mostra ’Petala aurea’’ raffinata collezione di lamine oro della famiglia Rovati

Le Geometrie Applicate di FELICE VARINI

pubblicato il 05/07/2014

Le installazioni di palloncini di WILLIAM FORSYTHE

pubblicato il 05/07/2014

Le quattro stagioni, stampe Francesi della fine del XIX secolo.

pubblicato il 05/07/2014
Le quattro stagioni stampe Francesi della fine del XIX secolo.

Acquerello della fine del XIX secolo

pubblicato il 05/07/2014
Acquerello della fine del XIX secolo

Piccolo cassettone in rovere della fine del XVIII secolo

pubblicato il 05/07/2014
Piccolo cassettone in rovere della fine del XVIII secolo

A Pienza e San Gimignano: MUS ''Musica al Museo'' - Visite, musica e degustazioni

pubblicato il 04/07/2014
A Pienza e San Gimignano: MUS Musica al Museo -  Visite musica e degustazioni

Aperte le iscrizioni al ''Premio Firenze di Letteratura e Arti Visive''

pubblicato il 01/07/2014

A Siena ''I NOTTURNI DELL’OPERA'' tra Arte e Musica

pubblicato il 01/07/2014
A Siena I NOTTURNI DELL’OPERA tra Arte e Musica

Il Ponte Casa d’Aste: andamento del mercato per il primo semestre, intervista alla dott.ssa Novarini

pubblicato il 01/07/2014
Il Ponte Casa d’Aste: andamento del mercato per il primo semestre intervista alla dott.ssa Novarini

Coppia di quadri con paesaggi, fine del XVIII secolo

pubblicato il 30/06/2014
Coppia di quadri con paesaggi fine del XVIII secolo

Orologio da tavolo in bronzo dorato, XIX secolo.

pubblicato il 30/06/2014
Orologio da tavolo in bronzo dorato XIX secolo.

Le Notti dell' Archeologia 2014: Chianciano Terme - Sarteano e Cetona

pubblicato il 30/06/2014
Le Notti dell Archeologia 2014: Chianciano Terme - Sarteano e Cetona

A trieste la mostra personale di Nicolò Mazzuia: 'Di - Segni'

pubblicato il 27/06/2014
A trieste la mostra personale di Nicolò Mazzuia: Di - Segni

Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria

pubblicato il 26/06/2014
Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria

A.P.A. Attenzione Paradossi Artificiali

pubblicato il 26/06/2014
A.P.A. Attenzione Paradossi Artificiali

Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S

pubblicato il 26/06/2014
Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S

Una due giorni di aste interessanti e pregiate al Ponte Casa d'Aste di Milano

pubblicato il 24/06/2014
Una due giorni di aste interessanti e pregiate al Ponte Casa dAste di Milano

Illustrazione e Street Art nell’opera di AGOSTINO IACURCI

pubblicato il 21/06/2014
Illustrazione e Street Art nell’opera di AGOSTINO IACURCI

Le installazioni di Muschio degli ECO-GRAFFITI

pubblicato il 21/06/2014
Le installazioni di Muschio degli ECO-GRAFFITI
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10
Cerca antiquari, restauratori e galleristi italiani
 
ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News
A Camerano Cercatori di libertà al Caleidoscopio Festival delle Arti
DIVINA BELLEZZA: Il Pavimento del Duomo di Siena Scoperto al Pubblico
A Roma PUBLIC SPACES: 1° mostra della rassegna URBAN PORTRAITS
A Bergamo ART2NIGHT la notte bianca che la città dedica allarte.
A Pienza e San Gimignano: MUS Musica al Museo -  Visite musica e degustazioni
Antiquariato
Il Ponte Casa dAste di Milano seleziona lotti singoli o intere collezioni
Le Edizioni Gonnelli: passione editoriale da due secoli.
Vuoi vendere mobili antichi quadri antichi ed oggetti d’antiquariato?
Vuoi Vendere oggetti antichi vintage o di arte contemporanea
GHILLI Antichità Milano: La Tradizione si Innova.
Modernariato
Tra Arte contemporanea e antiquariato: la sfera del mondernariato
Raro Rolex venduto a Londra dalla Casa dAste Bonhams per 114.000 euro
Associazione Italiana del Giocattolo dEpoca e da Collezione
Da oggi va in asta a Wannenes di Genova il Design Italiano
Arte Contemporanea
Al Museo d’Arte Moderna Ugo Carà di Muggia la mostra personale di Claudio Mario Feruglio
Le Geometrie Applicate di FELICE VARINI
Le installazioni di palloncini di WILLIAM FORSYTHE
Illustrazione e Street Art nell’opera di AGOSTINO IACURCI
Le installazioni di Muschio degli ECO-GRAFFITI
Arts & Crafts
Le cravatte di Livia Crispolti alla SLECTION D’T di Parigi
BRIO lazienda svedese di giocattoli compie 130 anni e li festeggia a Norimberga
Gli utenti di FaceBook diventano Giurati
Livia Crispolti: l’ultimo allievo della BauHaus
PRESENTAZIONE DEL TAVOLO IN COMMESSO REALIZZATO DALLOPIFICIO DELLE PIETRE DURE DI FIRENZE
Fiere e mostre
A Milano va in mostra IL DELITTO QUASI PERFETTO
Inaugurata a Chianciano Terme la mostra ’Petala aurea’’ raffinata collezione di lamine oro della famiglia Rovati
A trieste la mostra personale di Nicolò Mazzuia: Di - Segni
Alla Triennale di Milano una mostra esclusiva: Abiti da Lavoro’
Alla galleria degli Uffizi di Firenze la mostra Puro semplice e naturale nellarte a Firenze tra Cinque e Seicento
Aste
Una due giorni di aste interessanti e pregiate al Ponte Casa dAste di Milano
Il Ponte Casa dAste: I lotti più interessanti da conoscere prima di partecipare allAsta del prossimo 11 Giugno
Milano: al Ponte Casa dAste vanno in asta LIBRI ANTICHI E INCISIONI
Al Ponte Casa dAste di Milano importante asta di Arte Moderna e Contemporanea
A giugno appuntamenti di grande interesse alla Casa dAste Boetto
Restaurare
Uffizi: nuovo restauro da Italia Nostra torna in Galleria l’Apollo seduto
Alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti presentazione del restauro dellopera di Elisabeth Chaplin Le tre Sorelle
 Il restauro ligneo secondo le regole dellarte
Palazzo Spinelli Istituto per larte e il restauro in Italia
Salvatore Settis su ’Caravaggio e L’antico’’
Mercatini
Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria
Fiera Antiquaria di Arezzo: Edizione Straordinari il 25 Aprile
Cerco Bambole Burgarella
Cerco: Bambole Lenci
CERCO: Orologi depoca
Artisti
Ferdinand Van Kessel pittore olandese
Edolo Masci e il Clich-Verre
Aelita Andre: Arte o Arte del Marketing?
Giulio Cesare Procaccini (Bologna 1574-Milano 1625)
 Andrey Remnev: Visioni oniriche dell’arte contemporanea russa
Mercato dell'arte
Wannenes: eccellenti risultati dasta per larte Contemporanea ed il Design
Il Ponte Casa d’Aste: andamento del mercato per il primo semestre intervista alla dott.ssa Novarini
Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S
Il ponte Casa d’Aste di Milano: Importanti risultati nell’Asta di Arte moderna e Contemporanea
Il Ponte Casa dAste di Milano: interessanti vendite nelle aste di metà aprile