Galleria Sinistra
Galleria Destra
NEWS
Condividi nei social network   

Uffizi: nuova valorizzazione della Galleria grazie alla donazione di Ferragamo


toscana (firenze) firenze
pubblicato il 13/05/2014 08:05:27 nella sezione "News"
Uffizi: nuova valorizzazione della Galleria grazie alla donazione di Ferragamo
Firenze - Galleria degli Uffizi


la Redazione

L’accordo è stato firmato, alla presenza del Direttore della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali,
e davanti ai media, nell’aula dell’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio, dal Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini, e dal Presidente del Gruppo Salvatore Ferragamo, Ferruccio Ferragamo.

L’ACCORDO
L’atto sottoscritto questa mattina prevede, da parte della società Salvatore Ferragamo, l’erogazione liberale di una somma di denaro (600mila euro) che la Soprintendenza ha deciso di destinare al programma di interventi per il rinnovo di otto sale all’inizio del Terzo Corridoio della Galleria degli Uffizi. Si tratta di lavori di riqualificazione che verranno appaltati secondo le procedure previste dal codice dei contratti pubblici e che si concluderanno presumibilmente nell'arco di 12 mesi.
“Alla Salvatore Ferragamo – ha detto il Soprintendente Cristina Acidini -
va la massima gratitudine, per aver individuato nella Galleria degli Uffizi la destinataria di un gesto generoso e liberale, in omaggio all'energia ispiratrice dei sommi capolavori dell'arte anche nella creatività odierna”.
"Collaborare con le istituzioni culturali e supportarne le attività a promozione dell’arte in tutte le sue forme e manifestazioni - ha affermato Ferruccio Ferragamo, presidente del Gruppo - è nel dna della Maison. Siamo lieti di riportare le sale degli Uffizi alla completa fruibilità, dotandole di una tecnologia particolarmente avanzata e restituendole nella loro bellezza ai cittadini di Firenze e a tutto il mondo”.
“In un tempo che vede un progressivo deterioramento delle relazioni – ha aggiunto il Direttore della Galleria, Antonio Natali – è di grande conforto il segno d’affetto che agli Uffizi viene da una celebrata firma fiorentina della moda. Ed è la città tutta a godere della generosità di alcuni suoi figli, che il mondo apprezza per quelle virtù estetiche che Firenze sa ancora tramandare”.

PASSATO E FUTURO DELLA “PICCOLA U”
Le sale dalla 25 alla 32 della Galleria degli Uffizi, che con le recuperate 33 e 34 formano una sorta di “piccola U” che origina e termina all’inizio del Terzo Corridoio, ospitavano dipinti del ‘500 fiorentino, veneto e lombardo, da Michelangelo a Lotto.
Seguendo il criterio di recupero degli ambienti esistenti attraverso l’adeguamento impiantistico, è stato deciso di intraprendere interventi di diversa natura riguardanti il trattamento dell’aria (condizionatori, deumidificatori), la sicurezza (sensori, barriere a raggi infrarossi, telecamere). ristrutturazione del pavimento dove necessario e rinnovamento dell’impianto di illuminazione.
“I lavori di ristrutturazione museografica, in particolare la nuova illuminazione diretta delle opere, lasceranno intatta la facies degli ambienti museali del primo ‘900, caratterizzati da grandi lucernari a soffitto” ha detto Antonio Godoli direttore del dipartimento di architettura e museografia degli Uffizi e autore del nuovo assetto strutturale delle otto sale nell’ala di ponente-sud dell’edificio vasariano. Questi lavori si svolgeranno fuori dal contesto degli interventi per la realizzazione dei Nuovi Uffizi, anche perché la loro precedente ristrutturazione risale a circa 20 anni fa, cioè in seguito all’esplosione della bomba di via dei Georgofili che danneggiò maggiormente proprio quest’ala del complesso vasariano. Riprendendo il colore che caratterizza le sale degli Uffizi sin dalla numero 20 (che ospita opere, tra gli altri, di Andrea Mantegna, Jacopo Bellini e Antonello da Messina) anche dalla 25 alla 32 sarà il verde il leit motiv cromatico.
A fine lavori, le sale recuperate saranno dedicate al ‘400 fiorentino e ospiteranno circa 50 opere, un terzo di cui provenienti dalle stanze della riserva del museo. Curato da Daniela Parenti (Direttore del dipartimento pittura del Medioevo e primo Rinascimento degli Uffizi), il nuovo allestimento prevede dipinti di Ghirlandaio e Baldovinetti nella 25, di Cosimo Rosselli, Jacopo del Sellaio e di pittori delle botteghe fiorentine nella 26, di Filippino Lippi nella 27, di Piero di Cosimo e altri nella 28, di Perugino nella 29, di Lorenzo di Credi nella 30 e di Luca Signorelli nella 31 e 32.

LA SOCIETÀ FERRAGAMO
Salvatore Ferragamo, marchio simbolo dello stile italiano, mette a disposizione della Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino una somma considerevole che sarà utilizzata
a vantaggio di uno dei più famosi gioielli museali, la Galleria degli Uffizi, per proseguire la propria consolidata tradizione di mecenatismo e rinsaldare quella collaborazione virtuosa fra pubblico
e privato che rappresenta oggi uno degli asset strategici per la valorizzazione dell’ineguagliabile patrimonio culturale italiano.
Sin dalle sue origini, la maison fiorentina si è contraddistinta per l’abilità nel coniugare la migliore tradizione artigianale con la sperimentazione e l’innovazione nelle tecniche produttive e nello stile, creando prodotti di lusso altamente rappresentativi del Made in Italy nel mondo.
Parte integrante della storia e dell’immagine del marchio è da sempre il suo intenso dialogo con il mondo dell’arte, del cinema e della cultura in generale.
Conquistato dal ricchissimo background artistico e artigianale fiorentino, al suo ritorno dagli Stati Uniti nel 1927 Salvatore Ferragamo scelse, non a caso, di stabilirsi nella città del Giglio,
dove fondò la propria azienda e diede il via a un intenso sodalizio con il territorio.
Le collezioni del brand, sintesi riuscita di tradizione e genio creativo tutti italiani, ancora oggi valorizzano materiali caratteristici del territorio fiorentino, come il pizzo di Tavarnelle, la paglia e la rafia, molto amati dal fondatore.
La crescita dell’azienda e l’evoluzione del marchio devono dunque molto alla ricchezza culturale e artigianale del territorio toscano, e in particolare di Firenze. Dopo il contributo a vari interventi di restauro in piazza e sul Ponte Santa Trinita, dopo il sostegno a numerose operazioni culturali, dopo aver felicemente intrapreso nel 2013 la collaborazione con la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino per l’iniziativa rivolta alle famiglie denominata “Musei da favola”, la Salvatore Ferragamo ha voluto una volta di più ripagare questo debito di riconoscenza e celebrare il legame con la città e i suoi abitanti facendo un’importante donazione grazie a cui sarà finanziato il restauro di otto sale della Galleria degli Uffizi.

Immagine: Gherardo di Giovanni, Sacra conversazione.
toscana (firenze) firenze
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Leggi altri articoli dalla rubrica
I musei si ampliano per attrarre nuovi visitatori: ecco chi riaprirà nel prossimo autunno
toscana (firenze) firenze
Corsi di Fotografia Deaphoto: Si aprono le preiscrizioni
Addio a Paolo Rosa visionario iperculturale
Premio CREATIVITA 2013: Tutte le arti a concorso.
Un Picasso per 100 Euro!
La Bulgaria ospita Max Marra
friuli-venezia giulia (udine) majano
MARAVEE ANIMA.  Incontri in Castello: Pre- Finissage
friuli-venezia giulia (udine) san giovanni al natisone
Arma dei carabinieri: recuperate a Udine 50 statue rubate
emilia-romagna (bologna) bologna
Da poco Chiuse le porte di ARTE FIERA 2014: Grande successo e mercato in ripresa
Paolo Manazza: Come si compra unopera darte
Cerca antiquari, restauratori e galleristi italiani
 
ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News
Record per molti artisti da tempo trascurati nellultima asta della milanese casa daste Il Ponte
La Berti Antichità di Firenze al MercanteinFiera: Intervista ad Anna Pennella
Prorogata a Trieste la mostra del pittore Fabio Colussi
A Trieste Laura Poretti interpreta lInveno Ungherese in FROZEN SHOTS  SCATTI CONGELATI
Aperte le selezioni degli artisti per la X Florence Biennale
Antiquariato
Il Ponte Casa dAste: giornate di valutazione tra Firenze Padova Modena e Roma
Il Ponte Casa dAste di Milano seleziona lotti singoli o intere collezioni
Le Edizioni Gonnelli: passione editoriale da due secoli.
Vuoi vendere mobili antichi quadri antichi ed oggetti d’antiquariato?
Vuoi Vendere oggetti antichi vintage o di arte contemporanea
Modernariato
Tra Arte contemporanea e antiquariato: la sfera del mondernariato
Raro Rolex venduto a Londra dalla Casa dAste Bonhams per 114.000 euro
Associazione Italiana del Giocattolo dEpoca e da Collezione
Da oggi va in asta a Wannenes di Genova il Design Italiano
Arte Contemporanea
Biennale internazionale darte  a Chianciano Terme
Intervista a Roberto Sottile curatore dellVIII edizione della Biennale Magna Grecia
Simbiosi: OpenArt tra natura e storia. Una grande manifestazione darte nella riserva naturale di Pietraporciana
Venezia XXIV Mostra Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea  dedicata a Maria Lai
 A Gorizia la V Edizione del Concorso Internazionale di Pittura DARIO MULITSCH:
Arts & Crafts
Le cravatte di Livia Crispolti alla SLECTION D’T di Parigi
BRIO lazienda svedese di giocattoli compie 130 anni e li festeggia a Norimberga
Gli utenti di FaceBook diventano Giurati
Livia Crispolti: l’ultimo allievo della BauHaus
PRESENTAZIONE DEL TAVOLO IN COMMESSO REALIZZATO DALLOPIFICIO DELLE PIETRE DURE DI FIRENZE
Fiere e mostre
A Chianciano Terme la mostra 8 Donne per l8 marzo
Alla Gonnelli Casa dAste di Firenze la mostra ALFREDO MLLER. STAMPE TEMPERE E OLI
Al Palazzo Tucci di Lucca la mostra antiquaria A spasso nel Tempo
AllAccademia dUngheria in Roma: CROSSWISE!
A Chianciano Terme la mostra En Plein Air: Danzando con la scultura’’ di Giacomo Maria Cavina
Aste
Il Ponte Casa dAste di Milano programma le aste dautunno
Alla storica casa dAste il ponte arrivano in Asta le opere di Arte Moderna e Contemporanea
A Milano lAsta di Primavera de Il Ponte Casa dAste
Al Ponte Casa dAste di Milano la prima asta dellanno con forte ripresa per lantiquariato.
Fashion Vintage Arte Orientale e argenti a Il Ponte Casa dAste di Milano
Restaurare
Uffizi: nuovo restauro da Italia Nostra torna in Galleria l’Apollo seduto
Alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti presentazione del restauro dellopera di Elisabeth Chaplin Le tre Sorelle
 Il restauro ligneo secondo le regole dellarte
Palazzo Spinelli Istituto per larte e il restauro in Italia
Salvatore Settis su ’Caravaggio e L’antico’’
Mercatini
 A febbraio la XXIX edizione di Modenantiquaria tra tradizione e grandi novità.
Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria
Fiera Antiquaria di Arezzo: Edizione Straordinari il 25 Aprile
Cerco Bambole Burgarella
Cerco: Bambole Lenci
Artisti
Ferdinand Van Kessel pittore olandese
Edolo Masci e il Clich-Verre
Aelita Andre: Arte o Arte del Marketing?
Giulio Cesare Procaccini (Bologna 1574-Milano 1625)
 Andrey Remnev: Visioni oniriche dell’arte contemporanea russa
Mercato dell'arte
Wannenes: eccellenti risultati dasta per larte Contemporanea ed il Design
Il Ponte Casa d’Aste: andamento del mercato per il primo semestre intervista alla dott.ssa Novarini
Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S
Il ponte Casa d’Aste di Milano: Importanti risultati nell’Asta di Arte moderna e Contemporanea
Il Ponte Casa dAste di Milano: interessanti vendite nelle aste di metà aprile