Galleria Sinistra
Galleria Destra
ARCHIVIO




Coppia di quadri con paesaggi, fine del XVIII secolo
liguria (genova) genova

pubblicato il 30/06/2014 11:05:39 nella sezione "Catalogo"
Antiguart - Genova - Valencia
Dipinti

vendesi: Coppia di dipinti della fine del XVIII inizi del XIX secolo.

Olio su tela, raffigurante paesaggi e personaggi, buona qualità pittorica con cornici risalenti al XX secolo.

MISURE: 30,5 x 41,5 cm.
Incorniciati : 39,5 x 50,5 cm.

Buono Stato di conservazione

Antiguart: Antiquariato e Restauro
Leggi per intero ...

Orologio da tavolo in bronzo dorato, XIX secolo.
liguria (genova) genova

pubblicato il 30/06/2014 10:59:33 nella sezione "Catalogo"
Antiguart - Genova - Valencia

Vendesi: Pendola da tavolo in bronzo dorato della fine dell’ 800 (1880-1890), quadrante smaltato bianco con numeri romani, scena con cavaliere indicando il tempo, meccanismo Parigi, rintocchi alle ore e alle mezze ore. Firmato nel lato posteriore Ph. Mourey.

Buono stato di conservazione, funzionante.

MISURE: 28 x 36 x 13 cm.

Antiguart: Antiquariato e Restauro
Leggi per intero ...

Le Notti dell' Archeologia 2014: Chianciano Terme - Sarteano e Cetona
toscana (siena) chianciano terme

pubblicato il 30/06/2014 10:16:17 nella sezione "News"
Chianciano Terme - Sarteano e Cetona : Museo Etrusco
1 luglio 2014 - 31 luglio 2014

"Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento dedicato all'archeologia, giungendo alla XIV edizione delle ''Notti dell'Archeologia''


Chianciano Terme, Sarteano e Cetona, con i loro musei dedicati agli etruschi ed i loro siti archeologici rappresentano e coprono una delle zone più importanti per scoprire e comprendere l'arte etrusca. Di seguito il programma per le Le notti dell'Archeologia.

CHIANCIANO TERME

MOSTRA ARCHEOLOGICA
dal 4 luglio al 31 luglio
''Petala aurea. Lamine di ambito bizantino e
longobardo dalla Collezione Rovati''
Mostra archeologica sulle lamine d'oro nella cultura bizantina e longobarda
Ingresso: a pagamento (5 euro)
Accessibile ai disabili

HAPPY MUSEO
sabato 12 luglio
L'evento avrà luogo presso la terrazza del museo
dalle ore 21.00 alle 24.00
Info: tel. 3391788264
angeli_archeologicochianciano@museisenesi.org
Happy MuseoSpettacolo musicale con balli per festeggiare la notte dell'archeologia.
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

SARTEANO

COME SI TRUCCAVANO LE DONNE ETRUSCHE?
domenica 6 luglio
Inizio visita guidata con laboratorio ore 17.00
Come si truccavano le donne etrusche?
Alla scoperta delle donne etrusche. Dopo un
percorso tutto al femminile fra le sale espositive, si terrà un laboratorio durante il quale le partecipanti potranno essere truccate da professioniste del settore secondo la moda etrusca.
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

TREKKING ARCHEOLOGICO
domenica 13 luglio
Ore 9,00 ritrovo all'ingresso del Parco Piscine, Via del Bagno Santo 29
Trekking archeologico: Il percorso delle acque Passeggiata lungo il percorso delle sorgenti di Sarteano tra vecchi mulini, chiese, strade etrusche intagliate nella roccia e ruderi di impianti termali.
Ingresso: gratuito
Non accessibile ai disabili

TREKKING ARCHEOLOGICO 2
domenica 20 luglio
Ore 9,00 ritrovo davanti alla Chiesa di Sant'Andrea, località Castiglioncello del Trinoro Trekking archeologico: il castelliere medievale e le necropoli etrusche Dai recenti scavi di Castiglioncello, passando per le
necropoli di Poggio Rotondo e Solaia, fino alle tombe di Molin Canale
Ingresso: gratuito
Non accessibile ai disabili

PUZZLE ETRUSCO PER I BAMBINI
giovedì 24 luglio
Laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni. Inizio ore 17.00
Faccia a faccia: puzzle etrusco Visita guidata per conoscere i reperti maschili e
femminili del museo. Alla fine i bambini
ricostruiranno un puzzle con le figure dell'uomo e della donna etrusca.
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

CONCERTO AL MUSEO
sabato 26 luglio
Inizio del concerto ore 21.15
Concerto del Duo Mizar al museo Archeologico
Il concerto rientra nella produzione e nel
programma del 39° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano. Il duo è composto da Renata Lacko al violino e Caroline Boersma al violoncello.
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

CETONA

Parco archeologico naturalistico di Belverde e Archeodromo

DIDATTICA PER BAMBINI
venerdì 11 luglio
orario: 10.00-12.00 e 16.00-18.00; su prenotazione
Il Monte Cetona prima dell'Uomo
Laboratorio didattico per bambini e ragazzi
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

ESCURSIONE NATURALISTICO ARCHEOLOGICA
sabato 12 luglio
Ritrovo alle ore 10.00
Passeggiando tra lecci e travertini
Escursione a carattere naturalistico arecheologico nel Parco di Belverde. Si consiglia abbigliamento e scarpe comode.
Ingresso: gratuito
Parzialmente accessibile ai disabili. Accessiblità totale nel pianoro del Biancheto, parziale nell'area delle grotte di Belverde

Museo civico per la preistoria del Monte Cetona

L'ORO DEL MARE INCONTRA I FIGLI DELLA TERRA
mercoledì 16 luglio
Apertura straordinaria dalle 21.00 alle 24.00.
Proiezione documentario alle 21.30.
L'oro del mare incontra i figli della terra
Apertura straordinaria notturna. Proiezione e
commento del documentario prodotto dall'Università di Siena in occasione della lezione tenuta dal Maestro di Bisso Chiara Vigo a Siena.
Ingresso: gratuito
Accessibile ai disabili

Consulta tutti gli eventi della Regione Toscana per ''La Notte dell'Archeologia''
Leggi per intero ...

A trieste la mostra personale di Nicolò Mazzuia: 'Di - Segni'
friuli-venezia giulia (trieste) trieste

pubblicato il 27/06/2014 08:52:10 nella sezione "Fiere e mostre"
Trieste - Hotel Duchi Vis à Vis
27 giugno 2014 - 17 luglio 2014
a cura di Marianna Accerboni

"S’inaugura venerdì 27 giugno alle ore 19.30 a Trieste nell’elegante spazio espositivo dell’Hotel Duchi Vis à Vis la mostra personale del giovane artista triestino Nicolò Mazzuia, che sarà presentata dall’arch. Marianna Accerboni.

Nella rassegna, curata da Valeria De Tullio, verrà proposta una dozzina di disegni realizzati dal 2011 a oggi a china su carta, di gusto illustrativo e squisitamente figurativo, molto dettagliati e realistici, accanto ad altri molto più surreali e metafisici. In mostra sarà presente anche una serie di oli su tela arricchiti da interventi a tecnica mista. Opere quest’ultime, d’inclinazione astratta ed espressionista, che trovano un punto di riferimento nell’espressionismo urbano alienato, dipinto da Willelm de Kooning negli anni ’50 e ‘60, che ha affascinato l’artista fin da giovanissimo per la verità di vita che vi era espressa. Tra questi lavori, il più rappresentativo per Mazzuia è la “Porta sul fiume”, simbolica di una dimensione urbana da recuperare secondo un linguaggio più poetico rispetto a quello di Pollock.
La mostra appare particolarmente interessante poiché, come un Giano bifronte, mette a confronto la profonda e intensa ricerca pittorica di Mazzuia nell’ambito dell’espressionismo figurativo e astratto, con il suo affondo di angoscia contemporanea, e la capacità di raccontare il reale e interpretare il fantastico attraverso la bellezza del segno grafico felicemente declinato in bianco e nero.
Dalle due anime di Mazzuia, quella pittorica e quella segnica, dall’inclinazione astratta a quella dettagliatamente figurativa, fuoriescono le molteplici sollecitazioni che s’incontrano nel suo animo d’artista informato e appassionato e che sgorgano fino a noi, intrecciate anche a effluvi d’ispirazione noir e vicine a “I fiori del male” di Baudelaire.
Intenso, iperrealista, capace di fantasticare per ritrovare se stesso, a volte ironico, in tal modo lil pittore, che è anche un abile e delicato illustratore, dà prova di grande raffinatezza e forza gestuale e cromatica.

Nicolò Mazzuia, autodidatta, classe 1980, ha esposto ripetutamente in Italia e Spagna, aggiudicandosi il 2° posto e una menzione speciale al Premio Lilian Caraian 2009 e 2010.

Leggi per intero ...

Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria
veneto (treviso) treviso

pubblicato il 26/06/2014 16:32:13 nella sezione "Mercatini"
Treviso - Mostra Antiquaria
13 settembre 2014 - 21 settembre 2014
XX Edizione

Treviso Antiquaria, per il suo 20° anniversario della Mostra Nazionale di Arte Antica, che si terrà dal 13 al 21 settembre 2014 a Treviso a Ca’ dei Carraresi, annuncia un ricco programma celebrativo che culminerà il 12 settembre con una conferenza stampa e un cocktail di inaugurazione.

Per sottolineare l’importante anniversario, l’evento sarà dedicato al rapporto fra arte e cinema per tracciare un bilancio dello stato dell’arte antica in Italia attraverso il ruolo che essa riveste nel cinema oggi, all'insegna di una contaminazione tra ambiti culturali paralleli e complementari.
Tra gli ospiti del talk: le Istituzioni locali, direttori e curatori di prestigiosi musei nazionali, producer e set designer di alcuni tra i più noti film. Nel corso della serata, il fil rouge “cinematografico” sarà inoltre enfatizzato e omaggiato attraverso la proiezione di evocative immagini tratte dai più bei film, da La Miglior Offerta a Quel che Resta del Giorno, che parlano d’arte grazie anche alle loro importanti scenografie, e con uno spettacolo di proiezioni sulla facciata di Ca’ dei Carraresi, palazzo del XIV secolo, che ospita la mostra, affacciato sulla suggestiva isola della Pescheria, già punto di riferimento nazionale per le grandi mostre d’arte.

Come sempre, protagoniste dell’evento saranno le opere d’arte selezionate per la loro preziosità e unicità da antiquari e gallerie d’arte provenienti da tutta Italia: dipinti dal ‘500 ai primi del ‘900, ceramiche, tappeti e arazzi, gioielli e argenti, libri e stampe antiche, sculture, mobili e arredi saranno i testimoni di una ricchezza che, per la sua importanza, viene tramandata con cura di generazione in generazione.

L’evento, organizzato dall’Associazione Trevigiana Antiquari e unico del suo genere in Italia totalmente gratuito, sarà guidato anche quest'anno da Francesco Li Volsi, Presidente dell’Associazione, da anni fortemente impegnata a sostegno della diffusione della cultura dell’arte antica: “Siamo onorati di essere giunti al ventesimo anniversario di Treviso Antiquaria e auspico che attraverso il legame con il cinema si possa contribuire ancora di più a far conoscere e amare l’arte antica in Italia, un comparto che, come il cinema, riesce a far sognare e muovere grandi passioni” ha commentato il Presidente.

Leggi per intero ...

A.P.A. Attenzione Paradossi Artificiali
lazio (latina) pontinia

pubblicato il 26/06/2014 15:54:31 nella sezione "News"
Pontinia - MAP Museo Agro Pontino
di Francesco Saverio Teruzzi

a cura di Lorenza Lorenzon

"Nell’ambito della SummerMap2014 il Map Museo Agro Pontino, in collaborazione con Artivazione e RAM Radioartemobile, inaugura A.P.A. Attenzione Paradossi Artificiali, prima esperienza da artista di Francesco Saverio Teruzzi, artivatore


Una perfomance urbana, esercizio di rieducazione visiva, che si avvale di uno dei linguaggi globali più diffusi - quello della segnaletica stradale – per riflettere sull’idea di felicità. Felicità non come concetto assoluto e astratto ma come sequenza di momenti a disposizione della propria giornata, età, vita. Un intervento atto ad indagare sulla reale possibilità, nel ciclo metabolico consumistico della continua Domanda che dovrebbe indirizzare l’Offerta, di giungere all’esperienza di felicità non esistendo però, per questa, indicatori con cui misurarne il grado oggettivo.

Così come Zygmunt Bauman, il sociologo della società liquida, Teruzzi è consapevole di tale indecidibilità relativa all'essere felici: sarebbe altrimenti facilmente sovrapponibile l’essere all’avere – aggiunge l’artivatore - ma non esistendo tale misura, se non concettualmente, è per la Classe dominante decisamente più facile - se non addirittura semplice - limitarne anche la sola ricerca. L'accelerazione sistematica verso mete ulteriori che caratterizza la cultura contemporanea, e che compiace la diffusa convinzione che la felicità sia in rapporto con la quantità e la qualità del consumo, rende dunque questa affannosa ricerca destinata a rimanere incompiuta, divenire sempre più una chimera. Ecco quindi il dispositivo stradale di avvertimento all’utente Attenzione controllo elettronico della Felicità, garante di un ordine pubblico deciso. Ecco quindi il paradosso come una proposizione formulata in apparente contraddizione con l’esperienza comune o con i principi elementari della logica - ma che all’esame critico si dimostra valida – per sorprendere il lettore o l’uditore.

Avere troppi momenti felici non è produttivo per il Sistema, perché significa non avere ansia, non vivere il malessere che solo il sentirsi protetto dall’uniformarsi mitiga. Di fatto il Sistema, attraverso le sue regole dirette e indirette, controlla la Felicità del singolo e del gruppo e ne indirizza le scelte.
Appurato che il superamento di tale condizione non è ancora attuabile, Teruzzi esorta alla presa di coscienza, a richiamarsi in ogni caso alla volontà personale e alla scelta. Chi aspira alla felicità mette consapevolmente in gioco se stesso, decide, sceglie: C’entro o Tutte le altre decisioni? Per l’artista paradossalmente le possibilità sono due: entrare nel cambiamento, o tutte le altre decisioni.


Francesco Saverio Teruzzi, artivatore. La figura dell’artivatore contempla alcune caratteristiche dell’artista, del curatore, dell’imprenditore del manager di proposte culturali e sociali, attivando l’arte nella realizzazione di progetti di trasformazione sociale responsabile.

Teruzzi inizia la sua attività nel 2011, artivandosi sul campo, con una serie di iniziative e collaborazioni che lo portano a contatto diretto con artisti, gallerie e istituzioni, concentrandosi soprattutto sul progetto Terzo Paradiso – Rebirthday di Michelangelo Pistoletto.

29 giugno 2014
h 19.00: conversazione con l’artista
Intervento sonoro de Lo Spinoso
(ingresso libero)

con il patrocinio del Comune di Pontinia e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pontinia

Leggi per intero ...

Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S

pubblicato il 26/06/2014 15:35:55 nella sezione "Mercato dell'arte"
Parigi - Londra e NewYork - Sotheby's
giugno 2014

"Opere tra loro molto diverse hanno realizzato vendite da record nelle sedi di Sotheby’s, confermando che il mondo del collezionismo internazionale è attento e variegato

La Redazione

Si inizia con l’asta del 18 giugno dove nella sede parigina di Sotheby’s fa da padrona l‘arte africana e oceanica totalizzando €6,267,000,00 e registrando l’85% dei lotti venduti. L’interesse più grande è stato dimostrato per una statua ‘Fang Mabea’ che ha totalizzato €4,353,500,00. L’opera, non solo ha superato la sua stima, ma ha anche segnato un nuovo record mondiale per una statua Fang.
Passano pochi giorni e nella sede di Londra il 23 giugno, si cambia genere nella Evening Sale che mette all’asta 46 lavori impressionisti e moderni, totalizzando £121,957,000,00 il risultato più alto degli ultimi cinque anni nelle sessioni estive della city. La stella di quest’asta è l’opera ‘Nimphéas’ di Monet battute a £31,722,500, pari a €39,7 milioni. Il secondo risultato più alto mai ottenuto dall’artista in una vendita pubblica. Molto bene anche per Piet Mondrian, al secondo posto nella top ten dell’asta, infatti la sua ‘Composizione con Rosso, blu e grigio’ è stata aggiudicata per £15,202,500 divenendo la seconda opera più cara dell’artista.
L’attesa è breve, infatti nella sede di New York il 24 giugno arriva il nuovo record all’interno della prima asta che Sotheby’s ha dedicato alla storia della musica; Rock & Roll History: Presley to Punk . L’opera è il manoscritto di Bob Dylan per la sua epica canzone ‘Like a Rolling Stone’ del 1965, battuto a $2.045.000, contro una stima di $1/2 milioni. L’asta complessivamente ha totalizzato $4,088,630.

Leggi per intero ...

Una due giorni di aste interessanti e pregiate al Ponte Casa d'Aste di Milano
lombardia (milano) milano

pubblicato il 24/06/2014 09:04:06 nella sezione "Aste"
Milano - Il Ponte Casa d'Aste
Gioielli, oggetti d'antiquariato e dipinti del XIX sec.
25 giugno 2014 e 26 giugno 2014

"Imperdibile appuntamento il nelle due giornate d'asta 2014 alla Casa d'Aste il Ponte di Milano con gioielli, oggetti d'antiquariato e dipinti del XIX sec.

I gioielli, oggetti d’antiquariato e dipinti del XIX sec, saranno i protagonisti delle prossime giornate d’asta. La prime due tornate saranno caratterizzata da gioielli di oreficeria artigianale, rappresentata da una serie di lotti di manifattura regionale, con particolare riguardo per l’artigianato napoletano dalla fine del secolo XIX ad oggi, da gioielli del cuore di provenienti da collezioni nate per la raccolta di fondi per opere caritatevoli ed umanitarie. Si può acquistare un bell'oggetto e fare un regalo gradito e prezioso facendo nel contempo del bene. Per gli amanti del diamante una serie di lotti, soprattutto di manifattura contemporanea, montati in oro bianco e giallo oltre ai coralli e le pietre colorate, come lapislazzuli, turchesi, ambre, cammei, pezzi etnici divertenti e stravaganti e le classiche perle. In fine una serie di pezzi anni '80 e '90 tornati in gran voga, e per non dimenticare anche la tradizione, alcuni gioielli antichi e d'epoca.
La terza ed ultima tornata sarà dedicata a l'antiquariato e i dipinti del XIX secolo: circa 250 lotti, tra i quali diversi arredi, tanti oggetti di decorazione e dipinti antichi. Nomi importanti come Paolo Sala e Luigi Bisi saranno presenti in asta con un "Interno del Duomo di Milano", oltre a due dipinti di Giuseppe Amisani, "Donna col cappello" e il bellissimo "Ragazze in Lettura", mentre tra i dipinti antichi è da notare il curioso "Il concerto" attribuito al Maestro della fertilità delle uova (XVIII sec.), autore di rappresentazioni fantastiche e surreali. Completano il catalogo maioliche, vetri, porcellane, argenti, tappeti ed oggetti da collezione, tra cui una grande pendola francese di epoca restaurazione (secondo quarto del XIX sec.), con sfere Breguet e movimento L. Moinet à Paris


Consulta il catalogo
Leggi per intero ...

Illustrazione e Street Art nell’opera di AGOSTINO IACURCI

pubblicato il 21/06/2014 09:05:24 nella sezione "Arte Contemporanea"
"Uno street artist tutto italiano che tutto ilmondo ci invidia

di Barbara Picci

Il mio lavoro di ricerca nel campo dell’arte, atto a soddisfare la costante sete di curiosità e bellezza, ha senso proprio quando si scontra con artisti come Agostino Iacurci. Sarà per il mio amore per l’illustrazione e la street art, sarà che il suo talento è sorprendente, sarà che i suoi giganti buoni sembrano proteggermi dalla cima dei palazzi in cui Agostino ha dato loro vita, o sarà semplicemente perché a pelle i suoi lavori mi piacciono da morire. Ad ogni modo, per chi ancora non lo conoscesse, vi presento oggi il foggiano classe 1986 Agostino Iacurci, street artist di fama mondiale, nonostante sia immeritevolmente quasi sconosciuto in Italia.
I suoi graffiti avevano già colpito la mia attenzione in occasione della mostra “Small wheel, big wheel” alla Wunderkammern di Roma, mostra di cui ho avuto il piacere di parlare in altra sede.
Però poi mi son detta che la sezione street art sarebbe stata monca senza il suo vivace contributo. Mi son persa dunque nei diversi video che lo mostrano a lavoro e in cui egli definisce le sue derivazioni, la sua poetica e il suo modo di lavorare.
Così è nato un amore.

Barbara Picci

AGOSTINO IACURCI web-site

Leggi per intero ...

Le installazioni di Muschio degli ECO-GRAFFITI

pubblicato il 21/06/2014 09:02:07 nella sezione "Arte Contemporanea"
"Una street art innovativa, in armonia con la natura e l’ambiente, non si usa il colore ma muschio per creare!!

di Barbara Picci

Muschio e erba sono i materiali usati per la realizzazione di quelli che vengono chiamati eco-graffiti. Si tratta di installazioni tendenti a creare veri e propri mini eco-sistemi, spesso anche assai complessi. Ad esser presi di mira sono muri, edifici, auto abbandonate o qualsiasi altro luogo si presti al nobile fine di ristabilire un equilibrio con la Natura.
Se volete saperne di più potete consultare il sito:Environmental graffiti
Sosteniamo la Natura!

Barbara Picci

Environmental graffiti web-site

Leggi per intero ...

Alla Triennale di Milano una mostra esclusiva: ‘Abiti da Lavoro’
lombardia (milano) milano

pubblicato il 21/06/2014 08:58:46 nella sezione "Fiere e mostre"
Milano – Palazzo della Triennale
25 Giugno 2014 - 31 Agosto 2014.

" La Triennale di Milano presenta la mostra ‘Abiti da Lavoro’, a cura di Alessandro Guerriero.
In mostra saranno presentati 40 abiti da lavoro ideati da progettisti di tutto il mondo


Abiti da Lavoro,non è solo una mostra, ma nasce anche dalla generosità di alcuni dei 40 progettisti coinvolti, che, insieme all’Associazione Tam-Tam, diretta dallo stesso Guerriero, hanno voluto accettare la sfida di Arkadia onlus per favorire l’inserimento lavorativo di giovani disabili, dove si insegna ai ragazzi che frequentano il workshop gratuito di Tam-Tam come si trasforma uno schizzo in un cartamodello, cartamodelli che saranno poi trasformati in abiti da lavoro dai ragazzi disabili dell’associazione.

Abiti da Lavoro oltre a voler rappresentare una tensione per l’innovazione sociale, propone una riflessione socio-antropologica: un tempo l’abito faceva il monaco per divenire sempre più l’espressione di scale di potere che definiscono la nostra condizione, trasformandosi soprattutto in habitus, in funzione e segno sociale. L’attuale centralità dell’individuo ha però ancora una volta mutato il senso di ciò che indossiamo: la funzione sociale svanisce e l’abito assume soprattutto il valore dell’espressione individuale: diventa travestimento e forma dei nostri pensieri. Se prima era l’immagine che il mondo ci attribuiva – non si poteva lavorare in banca senza giacca e cravatta – oggi è l’immagine di ciò che noi vogliamo essere nel mondo.

In mostra saranno presentati 40 abiti da lavoro ideati da progettisti di tutto il mondo:
Afran, Rodrigo Almeida, Alberto Aspesi, Gentucca Bini, Denise Bonapace, Andrea Branzi, Nacho Carbonell, Klaudio Cetina, Cano, CoopHimelb(l)au, Dea Curic, Nathalie Du Pasquier, Elio Fiorucci, Matteo Guarnaccia, Nuala Goodman , Daniele Innamorato, Mella Jaarsma, Toshiyuiki Kita, Guda Koster, Colomba Leddi, Antonio Marras, Franco Mazzucchelli, Alessandro Mendini, Angela Missoni, Issey Miyake, Amba Molly, Frédérique Morrel, Margherita Palli, Lucia Pescador, Bertjan Pot, Clara Rota, Andrea Salvetti, Nanni Strada, Tarshito, Faye Toogood, Otto von Busch, Vivienne Westwood, Allan Wexler, Erwin Wurm, Melissa Zexter.

Leggi per intero ...

Le cravatte di Livia Crispolti alla SÉLECTION D’ÉTÉ di Parigi
lazio (roma) roma

pubblicato il 21/06/2014 06:50:33 nella sezione "Arts & Crafts"
Parigi – Atelier Made in Town
SÉLECTION D’ÉTÉ
24 giugno 2014 - 19 luglio 2014

"Tutte italiane, nate dalla creatività e dal virtuosismo tecnico di Livia Crispolti, sono le cravatte che stanno per esse esposte a Parigi alla SÉLECTION D’ÉTÉ

di Linda Coppi

L’atelier Made in Town presenta tra giugno e luglio, in occasione della settimana della moda parigina, una selezione creativa di prodotti, nati da idee innovative e che privilegiano l’estro ed il colore oltre all’approccio originale con le arti. Ed è proprio così che dobbiamo pensare le cravatte potate a Parigi da Livia Cispolti, originali, ed estrose, che rispecchiano l’amore che l’artista mette nel suo lavoro, creato da una tecnica difficile e a volte troppo scontata: la tessitura a telaio.
Un amore, quello per le cravatte, nato da bambina ad ammirare le numerose cravatte d’artista della collezione paterna, che l’hanno affascinata, divenendo negli anni un baluardo delle sua produzione. Un indumento a volte sottovalutato ma pieno di fascino che come ci dice l’artista:
" è un oggetto di particolare semplicità, che permette di comunicare facilmente messaggi visivi e in grado di modificare l’aspetto di chi l’indossa

Per Livia si prospetta un’estate interessante, piena di impegni internazionali, dopo Parigi Zurigo, dove le sue cravatte saranno esposte all’interno di una importante mostra al Museo Nazionale Svizzero dal titolo ‘LA CRAVATTA. Uomo moda potere’, che si terrà dal 19 luglio 2014 al 18 agosto 2015

Scopri di più sull'Atelier dell'artista



Leggi per intero ...

Il Palazzo Pubblico di Siena svela le sue ''Le Stanze Segrete''
toscana (siena) siena

pubblicato il 20/06/2014 11:01:21 nella sezione "News"
siena - Palazzo Pubblico
21 giugno 2014 e 22 giugno 2014
Visite Guidate

"Il celebre Palazzo Comunale che si affaccia su Piazza il Campo, rivela le sue opere d’arte “nascoste

Con il solstizio d'estate e l'arrivo della bella stagione si aprono al pubblico le stanze segrete del Palazzo Comunale, note agli amministratori della città, ma ancora sconosciute ai senesi e ai turisti.

L’iniziativa rientra nella grande festa regionale “Arcobaleno d’estate”, in programma dal 20 al 22 giugno, fine settimana ricco di eventi, festival, concerti, offerte culturali ed enogastronomiche.

La riapertura delle “stanze segrete” di Palazzo Pubblico permette ai visitatori di intraprendere un esclusivo viaggionell’arte senese, alla scoperta di capolavori che normalmente non sono visibili in quanto collocati all’interno degli uffici comunali.Vi si conservano numerose opere d’arte: dalle lupe lapidee attribuite a Giovanni Pisanoagli affreschi di maestri quali Sano di Pietro, Lorenzo di Pietro detto Vecchietta e Giovanni Antonio Bazzi detto Sodoma; dai fondi oro dei maestri trecenteschi come Lippo Memmi ai capolavori del Seicento senese (Domenico e Rutilio Manetti, Deifebo Burbarini, Astolfo Petrazzi, Bernardino Mei, Francesco Rustici).

Un’opportunità straordinaria per i visitatori che, con occhi del tutto nuovi, potranno osservare i luoghi di uno dei palazzi più celebrati del medioevo europeo e rivivere un passato ricco di storia e cultura che va dal Trecento al Novecento.

Due i giorni in cui le “stanze segrete” potranno essere ammirate con visita guidata solo su prenotazione: sabato 21 e domenica 22 Giugno 2014.

Il Palazzo Comunale, celebre nel mondo per il ciclo lorenzettiano di affreschi con le Allegorie del Buono e Cattivo Governo e per la Maestà di Simone Martini, svelain questa occasionesei “stanze segrete” e due atri.
Un insieme di capolavori che rappresenta un unicum, la cui visita offre un suggestivo e interessante spunto di riflessione sulla storia civile e politica della città, della sua organizzazione, delle sue strutture di giustizia, del suo governo.

Leggi per intero ...

ART NIGHT VENEZIA 2014: arte e fascino nel solstizio d'estate.
veneto (venezia)

pubblicato il 20/06/2014 08:53:56 nella sezione "News"
Venezia - Fondazione Bevilacqua La Masa – Fondazione Musei Civici di Venezia
21 giugno 2014

"Per il secondo anno consecutivo, in occasione di Art Night Venezia 2014, il prossimo 21 giugno, il Comune di Venezia propone “Arte in comune”, la realizzazione di una serie di eventi, grazie alla collaborazione congiunta di Fondazione Bevilacqua La Masa e Fondazione Musei Civici di Venezia. In particolare, Bevilacqua La Masa, assecondando la propria vocazione di istituzione volta alla promozione e al sostegno dei giovani artisti, intende coinvolgere gli artisti in residenza presso i propri Atelier, come avvenuto per
l'edizione 2013.


A differenza dell'anno scorso, però, verranno coinvolti tutti i dodici assegnatari degli studi della Fondazione Bevilacqua La Masa, che si confronteranno con tre sedi espositive della Fondazione Musei Civici di Venezia:
Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano, Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d’Arte Moderna e il Museo di Storia Naturale, che resteranno aperte – in via del tutto eccezionale – oltre il loro consueto orario di chiusura per celebrare al meglio la notte veneziana dell’arte, proponendo a loro volta itinerari guidati e altre attività.

Ca' Rezzonico - Museo del Settecento veneziano

Nel Salone da Ballo del museo di Ca'Rezzonico - che osserverà un’apertura straordinaria dalle 19 alle 23 - Marko Bjelancevic chiederà le impronte digitali ai visitatori che quella notte entreranno al Museo: l'archivio di impronte che sarà raccolto in un paio d'ore sarà occasione per l'artista di riflettere e far riflettere sul delicato tema dei diritti sulla privacy e del furto d'identità. La corte centrale del Palazzo si trasformerà poi in una quinta di teatro, grazie all'installazione Machina del tuono del collettivo Gli Impresari (Edoardo Aruta,
Marco Di Giuseppe, Rosario Sorbello), fedele riproduzione in lamine di ferro di un dispositivo tecnico di epoca barocca, realizzata in collaborazione con How we
dwell (make your own residence). Ribaltando il piano visivo dello spettatore, l'opera cercherà di svelare il meccanismo che si cela dietro ad un artificio così spettacolare come la riproduzione del tuono nel teatro antico.
Ancora all'esterno del Palazzo, Samuele herubini presenterà il progetto Pimp my boat: un'installazione iconica dell'universo veneziano contemporaneo, in cui si confronteranno la figura tradizionale della gondola e il barchino a motore veneziano con il kayak turistico, simboli per l'artista dell'avvento della modernità a Venezia. Il risultato finale dell'operazione sarà un ibrido immaginario di imbarcazione veneziana, che l'artista trasporterà personalmente al Museo.

A corollario, recuperando dal passato il tradizionale uso del giardino come luogo
di rappresentazione teatrale, Caterina Erica Shanta proietterà un video delle fotografie scattate precedentemente alle cornici del Museo. L'artista ha deciso, infatti, di “rimappare” gli ambienti interni, partendo dall'elemento della cornice non più come mera decorazione e accessorio, ma come entità identificativa e specifica delle sale stesse del Palazzo.

La Sala del trono accoglierà invece il progetto di Eleonora Sovrani, che riprendendo il progetto di Google Art Project (una raccolta online di immagini di opere d'arte esposte nei più grandi musei del mondo, tra cui anche Ca’ Rezzonico e gli altri principali musei della Fondazione), offrirà al pubblico una caratteristica esplorazione delle gallerie con un metodo simile a “street view”.
Il visitatore, come un moderno Mowgli del contemporaneo, avrà dunque la possibilità di esplorare una delle sale non ancora accessibili virtualmente, osservando lo spazio da un punto di vista del tutto particolare.
In concomitanza con queste attività saranno inoltre presenti in museo gli studenti universitari impegnati nel progetto “Live on Art”, nato dalla collaborazione tra la Fondazione Musei Civici di Venezia e l’Università Ca’ Foscari, che medieranno il significato culturale delle proposte degli artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa.
In museo si svolgeranno anche altre due iniziative:

Ore 19
Performance musicale in collaborazione con Ca' Foscari, Università Iuav - Corso di Laurea in Design della Moda e Arti Multimediali e i performers del gruppo Compact Improvisation di Venezia

Ore 20.30
Itinerari guidati gratuiti alla mostra di recente apertura “Le porcellane di
Marino Nani Mocenigo”, che presenta oltre trecento straordinari pezzi riferibili
alle più importanti manifatture europee, condotti da Gabriele Paglia del Servizio
Attività Educative – Muve.

Ca' Pesaro - Galleria Internazionale di Arte Moderna

Ca' Pesaro, aperto anch’esso dalle 19 – 23, ospiterà in primo luogo il progetto
ideato dal duo Giuseppe Abate e Paola Angelini. Abate, in particolare, avvierà un dialogo a più livelli con la celebre scultura Il pensatore di Auguste Rodin, ripopolando lo spazio di figure animali e non, e
lavorando sul tema del viaggio senza destinazione. Paola Angelini, nel contempo,
stupirà lo spettatore con un ragionato accostamento dei suoi lavori pittorici alle
opere permanenti della collezione.
Nelle sale del Museo prenderà vita anche Still Lifes, un progetto a cura di Jacopo
Trabona che contempla l'installazione di cinque sculture create con resti di frutta
masticata e sacchetti di carta, che simboleggiano, nella loro stessa condizione
organica di estrema precarietà, la transitorietà e finitezza intrinseca alle cose segnate dallo scorrere del tempo, a confronto con l'eterea atemporalità delle opere d'arte presenti in collezione.

Graziano Meneghin, dal canto suo, presenterà Morire a Venezia, ancora (13 azioni), in cui diverse professionalità verranno chiamate a “riempire narrativamente il vuoto letterario” lasciato ne La morte a Venezia di Thomas
Mann. Nel romanzo, il protagonista, Gustav von Aschenbach, in un viaggio solitario a Venezia, subisce una profonda crisi in seguito all'incontro di un giovane
dalla disarmante bellezza al limite della kalokagathìa (l'ideale di perfezione umana
secondo i Greci antichi). In un happening unico, ogni performer darà vita alla
propria “variazione sul tema” (poi integrata in una riedizione del testo), dando
luogo a una biblioteca potenzialmente infinita di ipotesi narrative a rappresentazione dell’enorme labirinto visivo e mentale che è oggi Venezia.
Pamela Breda inviterà, invece, un performer di strada che imiti Charlie Chaplin, offrendo uno spunto di riflessione sul sottile confine tra il ruolo di artista e attore, e sulla separazione fra arti visive e arti performative, arte ufficiale e arte
vernacolare.
Chiude il cerchio Saverio Bonato, con la sua performance Turn on the light, in cui un venditore ambulante lancerà consecutivamente un centinaio di elicotterini luminosi al centro della corte di Ca' Pesaro. Le luci blu, una volta a terra, assumeranno un carattere installativo permanente, provocando uno sguardo nuovo sulla figura odierna dell'ambulante, in tensione tra il mondo turistico e quello artistico.
Anche a Ca’ Pesaro saranno presenti gli studenti universitari impegnati con “Live
on Art” per mediare il significato culturale delle proposte degli artisti.

Alle ore 20 e 21.30 sono inoltre previste itinerari guidati gratuiti alla mostra
“Da Rauchenberg a Jeff Koons. Lo sguardo di Ileana Sonnabend” - che presenta, al secondo piano del museo, una settantina di straordinari capolavori di grandi protagonisti dell’arte del ‘900 - condotte da Giulia Cosolini e Roberta Bernasconi, del Servizio Attività Educative – Muve.

Museo di Storia Naturale
Il Museo di Storia Naturale, che resterà aperto dalle 18.30 alle 22, ospiterà infine
il progetto di Fabio Roncato: una videoinstallazione della Nebulosa del Granchio, ottenuta attraverso un collegamento internet a un osservatorio remoto in Australia.
Il lavoro, proiettato nella “Sala della Spedizione Scientifica Ligabue” (quella
dove è esposto il celebre dinosauro), intende avviare una sorta di dialogo tra il sito
museale e l'universo circostante: in particolare, rappresentando quel che resta di
una Supernova esplosa con molta probabilità nel 1054, viene restituita all’osservatore la magnificenza di un corpo celeste che muore, alludendo inoltre al tempo delle prime forme di vita nell'Universo.

Nel giardino del museo, il collettivo artistico Anemoi (Daniela Da Silva Ferreira, Laura Di Nicolantonio, Maria Elena Fantoni e Nataša Vasiljević) rievocherà il gioco popolare dell'Albero della Cuccagna, in cui bambini di tutte le età saranno invitati a sfilare oggetti-premio agganciati a cordicelle poste ad altezza differente.
I nastri che verranno utilizzati, sfilati dalla ruota in cima all’albero, serviranno poi a riproporre il tradizionale girotondo all’ora del tramonto. Partendo dalla percezione di un'immagine che comunemente è data da una visione binoculare, Fabrizio Perghem propone poi per la serata un'esperienza di vecolocalizzazione".
Lo spettatore, completamente immerso nel buio, potrà vivere di persona cosa
significhi percepire la realtà fisica circostante attraverso l'udito, grazie
all'intervento in loco di alcuni performer che indagheranno lo spazio e la presenza
di forme grazie allo schiocco della loro lingua sul palato.

Sarà inoltre possibile per il pubblico visitare, presso la Galleria dei Cetacei, al
piano terra del museo, la suggestiva mostra Cham – Le danze rituali del Tibet,
che, attraverso una straordinaria raccolta di immagini, indaga gli aspetti più
affascinanti e meno conosciuti della cultura tibetana e delle sue usanze.

Leggi per intero ...

Pieter Mulier detto Il Tempesta: Paesaggio con armenti ed una rocca
liguria (genova) genova

pubblicato il 19/06/2014 09:38:22 nella sezione "Catalogo"
Genova - Capozzi Antichità
Vendita Dipinto
"Pieter Mulier, Il Tempesta -Haarlem 1637 - Milano 1701- "Paesaggio con armenti ed una rocca" olio su tela

Larghezza cm. 127 altezza cm.146

"Scenograficamente isolata sulla cima di un altopiano, troneggia al centro di un paesaggio di campagna una grande rocca; sotto dei casolari, e poi un fiume, dei pastori a riposo...
L'occhio scorge immediatamente quegli edifici in alto, poichè il pittore li isola abilmente nella luce in un diradare di piani che lo sguardo poi ripercorre, come a ritroso, fino a sentire l'assoluta predominanza della natura...
E' questa visione di un mondo incantato che l'olandese Pieter Mulier condivide con i personaggi che animano le sue scene bucoliche; riesce ad immedesimarsi con essi nella capacità di ricreare atmosfere serene con gli strumenti del pittore: inquadrature equilibrate dove ogni elemento si accosta all'altro senza alcun contrasto. E quando la luce ... crea un contrasto altra funzione non ha se non quella di rendere la forte emozionalità della visione, la partecipazione emotiva e finanche sentimentale del pittore e del riguardante alla bellezza pura della natura." da note della Prof.ssa Anna Orlando

Capozzi Antichità
Leggi per intero ...

Il ponte Casa d’Aste di Milano: Importanti risultati nell’Asta di Arte moderna e Contemporanea
lombardia (milano) milano

pubblicato il 18/06/2014 09:29:54 nella sezione "Mercato dell'arte"
Milano – Il Ponte Casa d’Aste
Risultati d’Asta

"Importante il risultato dell'asta primaverile di Arte Moderna e Contemporanea che si è tenuta a Milano l'11 giugno presso la Casa d'Aste Il Ponte.


Oltre 2 milioni di euro il battuto con una percentuale di venduto pari al 90%. Le aste in questo settore registrano risultati sempre più importanti e confermano un mercato molto effervescente che non conosce flessioni, data anche l'elevata qualità delle opere offerte e la crescente domanda di capolavori. In due sessioni, mattutina e pomeridiana, collezionisti ed investitori italiani e stranieri hanno affollato le sale di Palazzo Crivelli per contendersi oltre 350 lotti in catalogo provenienti da collezioni private. Tra i top lot sono passati di mano un Agostino Bonalumi "Nero" tela estroflessa del 1983 di dimensioni museali, venduta a 193.750 euro; Antonio Dias "Il deserto: cotone" opera del 1968 venduta a 175.000 euro; William Scott "Jar and plate", una tela del 1971 ha raddoppiato la sua stima minima arrivando a 75.000 euro; tra gli Informali Giuseppe Capogrossi "Superficie 159" tela del 1955 venduta a 66.250 euro; Mario Schifano "Paesaggio TV" del 1970 ha quadruplicato la sua stima minima arrivando a 37.500 euro; una "Sfera" scultura in bronzo lucidato (dm cm 18) del 1991 di Arnaldo Pomodoro venduta a 87.500 euro; Dadamaino "Cromorilievo inclinazione 3 gradi" uno smalto su legno del 1975 è stato venduto a 35.000 euro; ed infine un'opera di Turi Simeti "Senza titolo" olio e collage su tela del 1962 è passata di mano per 35.000 euro.
Tra i record meritano particolare attenzione una ceramica smaltata di Pablo Picasso "Canard pique-fleurs" venduta a € 72.500 e tra gli astrattisti un'opera di Carla Badiali del 1938 esposta al Museo del Novecento di Milano, "Composizione in verde n.150" (Dinamismo astratto in verde) venduta a € 65.000.

CATALOGO – RISULTATI D’ASTA

I top Lots

Lotto n. 345
Agostino Bonalumi "Nero", 1983
tempera vinilica su tela estroflessa, cm 170x190, Firmato al retro
Valutazione: € 90.000,00 / € 150.000,00
Venduto a € 193.750

Lotto n. 356

Antonio Dias "Il deserto: cotone", 1968, olio su tela, cm 85 diagonale,Firmato, titolato e datato Milano, agosto 68 al retro

Valutazione: € 5.000,00 / € 7.000,00

Venduto a € 175.000

Lotto n. 340

William Scott "Jar and Plate", 1971, olio su tela, cm 64x64, Titolato e datato 1971 al retro

Valutazione: € 26.000,00 / € 35.000,00

Venduto a € 75.000

Lotto n. 348

Giuseppe Capogrossi "Superficie 159", 1955, olio su tela, cm 46x33, Firmato in basso a destra

Valutazione: € 38.000,00 / € 45.000,00

Venduto a € 66.250

Lotto n. 285

Mario Schifano "Paesaggio TV", 1970, smalto e aniline su tela emulsionata, perspex, cm 115x145, Firmato e datato 70 al retro

Valutazione: € 8.000,00 / € 12.000,00

Venduto a € 37.500,00

Lotto n. 265

Arnaldo Pomodoro "Sfera", 1991, scultura in bronzo lucidato, diam. cm 18, base cm 20x20
Firmata e numerata sulla base es. P.A. (9 esemplari più 2 p.a.)

Valutazione: € 48.000,00 / € 60.000,00

Venduto a € 87.500,00

Lotto n. 300

Dadamaino "Cromorilievo inclinazione 3 gradi", 1975, smalto su legno, cm 49,6x49,6x4
Firmato, titolato e datato 1975 al retro
Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Opera Dadamaino S.L., Milano

Valutazione: € 16.000,00 / € 18.000,00

Venduto a € 35.000,00


Lotto n. 280

Turi Simeti "Senza titolo", 1962, olio e collage su tela, cm 60x50, Firmato e datato 62 al retro

Valutazione: € 6.000,00 / € 8.000,00

Venduto a € 35.000,00

Lotto n. 307

Pablo Picasso "Canard pique-fleurs", ceramica smaltata, cm 42,7x44,5,Edizioni Picasso Madoura Plein Feu, es.10/50

Valutazione: € 35.000,00 / € 40.000,00

Venduto a € 72.500,00

Lotto n. 251

Carla Badiali "Composizione in verde n.150" (Dinamismo astratto in verde), 1938, olio su tavola, cm 60x50, Firmato in basso a sinistra

Valutazione: € 16.000,00 / € 20.000,00

Venduto a € 65.000,00
Leggi per intero ...
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3
Cerca antiquari, restauratori e galleristi italiani
 
ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News
Record per molti artisti da tempo trascurati nellultima asta della milanese casa daste Il Ponte
La Berti Antichità di Firenze al MercanteinFiera: Intervista ad Anna Pennella
Prorogata a Trieste la mostra del pittore Fabio Colussi
A Trieste Laura Poretti interpreta lInveno Ungherese in FROZEN SHOTS  SCATTI CONGELATI
Aperte le selezioni degli artisti per la X Florence Biennale
Antiquariato
Il Ponte Casa dAste: giornate di valutazione tra Firenze Padova Modena e Roma
Il Ponte Casa dAste di Milano seleziona lotti singoli o intere collezioni
Le Edizioni Gonnelli: passione editoriale da due secoli.
Vuoi vendere mobili antichi quadri antichi ed oggetti d’antiquariato?
Vuoi Vendere oggetti antichi vintage o di arte contemporanea
Modernariato
Tra Arte contemporanea e antiquariato: la sfera del mondernariato
Raro Rolex venduto a Londra dalla Casa dAste Bonhams per 114.000 euro
Associazione Italiana del Giocattolo dEpoca e da Collezione
Da oggi va in asta a Wannenes di Genova il Design Italiano
Arte Contemporanea
Biennale internazionale darte  a Chianciano Terme
Intervista a Roberto Sottile curatore dellVIII edizione della Biennale Magna Grecia
Simbiosi: OpenArt tra natura e storia. Una grande manifestazione darte nella riserva naturale di Pietraporciana
Venezia XXIV Mostra Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea  dedicata a Maria Lai
 A Gorizia la V Edizione del Concorso Internazionale di Pittura DARIO MULITSCH:
Arts & Crafts
Le cravatte di Livia Crispolti alla SLECTION D’T di Parigi
BRIO lazienda svedese di giocattoli compie 130 anni e li festeggia a Norimberga
Gli utenti di FaceBook diventano Giurati
Livia Crispolti: l’ultimo allievo della BauHaus
PRESENTAZIONE DEL TAVOLO IN COMMESSO REALIZZATO DALLOPIFICIO DELLE PIETRE DURE DI FIRENZE
Fiere e mostre
A Chianciano Terme la mostra 8 Donne per l8 marzo
Alla Gonnelli Casa dAste di Firenze la mostra ALFREDO MLLER. STAMPE TEMPERE E OLI
Al Palazzo Tucci di Lucca la mostra antiquaria A spasso nel Tempo
AllAccademia dUngheria in Roma: CROSSWISE!
A Chianciano Terme la mostra En Plein Air: Danzando con la scultura’’ di Giacomo Maria Cavina
Aste
Il Ponte Casa dAste di Milano programma le aste dautunno
Alla storica casa dAste il ponte arrivano in Asta le opere di Arte Moderna e Contemporanea
A Milano lAsta di Primavera de Il Ponte Casa dAste
Al Ponte Casa dAste di Milano la prima asta dellanno con forte ripresa per lantiquariato.
Fashion Vintage Arte Orientale e argenti a Il Ponte Casa dAste di Milano
Restaurare
Uffizi: nuovo restauro da Italia Nostra torna in Galleria l’Apollo seduto
Alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti presentazione del restauro dellopera di Elisabeth Chaplin Le tre Sorelle
 Il restauro ligneo secondo le regole dellarte
Palazzo Spinelli Istituto per larte e il restauro in Italia
Salvatore Settis su ’Caravaggio e L’antico’’
Mercatini
 A febbraio la XXIX edizione di Modenantiquaria tra tradizione e grandi novità.
Dedicata al Cinema la XX Edizione di Treviso Antiquaria
Fiera Antiquaria di Arezzo: Edizione Straordinari il 25 Aprile
Cerco Bambole Burgarella
Cerco: Bambole Lenci
Artisti
Ferdinand Van Kessel pittore olandese
Edolo Masci e il Clich-Verre
Aelita Andre: Arte o Arte del Marketing?
Giulio Cesare Procaccini (Bologna 1574-Milano 1625)
 Andrey Remnev: Visioni oniriche dell’arte contemporanea russa
Mercato dell'arte
Wannenes: eccellenti risultati dasta per larte Contemporanea ed il Design
Il Ponte Casa d’Aste: andamento del mercato per il primo semestre intervista alla dott.ssa Novarini
Giorni da record nelle aste di SOTHEBY’S
Il ponte Casa d’Aste di Milano: Importanti risultati nell’Asta di Arte moderna e Contemporanea
Il Ponte Casa dAste di Milano: interessanti vendite nelle aste di metà aprile